Università degli studi di Pavia

 

Contenuto della pagina

 
Tematiche di Ricerca
  • Studio del comportamento umano con riferimento alle funzioni cognitive (e.g., percezione, memoria, cognizione spaziale, imagery, linguaggio, cognizione numerica, musica, funzioni esecutive);
  • Neuroimmagine strutturale e funzionale applicata alle neuroscienze cognitive. Stimolazione Magnetica Transcranica. Correlazione tra attività di regioni cerebrali e lo svolgimento di compiti mentali;
  • Studio delle funzioni sensoriali con riferimento al rapporto tra sensi e funzioni superiori (e.g., percezione vs. imagery). Indagine dello sviluppo cognitivo e cerebrale in assenza di percezione sensoriale (cecità) e legame con la plasticità cognitiva e neurale. Studio di funzioni percettive/cognitive di particolare rilievo per la multisensorialità (e.g., musica, linguaggio, gusto);
  • Studio dello sviluppo sociale e cognitivo nell’arco di vita in condizioni di sviluppo tipico e atipico con particolare attenzione allo sviluppo della regolazione emozionale e delle relazioni sociali sia in ambito familiare (attaccamento) che scolastico (relazioni con i pari e con insegnati);
  • Psicologia scolastica e apprendimento (e.g., comprensione del testo, apprendimento L2). Patologie dell’apprendimento (disturbi specifici dell’apprendimento, e.g., dislessia, ADHD), difficoltà scolastiche e plusdotazione;
  • Studio dello sviluppo della teoria della mente nell'arco di vita con attenzione alle differenze individuali e ai correlati cognitivi e comportamentali nella popolazione normale e nella patologia (e.g., autismo);
  • Lavoro e orientamento: strumenti psicometrici per la diagnosi di caratteristiche personali ed organizzative, strumenti di orientamento scolastico e professionale, analisi dei climi organizzativi;
  • Studio delle alterazioni comportamentali sia in ambito neuropsicologico (e.g., afasia, disordini spaziali, agnosia, aprassia) che psicopatologico (e.g., borderline, depressione, disturbi di personalità, dipendenze, disturbi alimentari). Studio dei processi di invecchiamento normale e patologico;
  • Metodologie di ricerca empirica nello studio di processi e fenomeni educativi. Analisi della qualità dei contesti educativi e delle questioni di metodologia della ricerca in ambito pedagogico;
  • Morbosità e mortalità nell'infanzia. Malattie complesse e multifattoriali: disegno e metodi per lo studio della suscettibilità genetica di malattie ad alta prevalenza nella popolazione e forte impatto in sanità pubblica (diabete, obesità, ipertensione, malattie cardiache e sclerosi multipla);
  • Studio dell’interazione gene-ambiente e gene-gene e dei moderatori e mediatori nelle malattie vascolari ad insorgenza giovanile, nelle demenze degenerative, nelle malattie respiratorie di origine infiammatoria;
  • Autismo in età adulta. Riconoscimento dei quadri a diverso livello di funzionamento e delle comorbidità. Studio dei markers di neuroinfiammazione. Validazione di interventi ecologici di presa in carico. Vulnerabilità clinica per disturbi psicotici e depressione;
  • Messa a punto di metodologie e di strumenti per lo studio dei disturbi del comportamento alimentare e inattività fisica; Psicopatologia da lavoro e studio dei fattori di rischio occupazionali;
  • Modelli di interazione adatti a trattare gli effetti di moderazione e feed-back inseriti in equazioni strutturali (SEM) e modelli di classificazione e regressione automatica (CART);
  • Test e stima degli effetti causali diretti ed indiretti in presenza di mediazione (completa e parziale) in studi di associazione genetica e metodi alternativi per il controllo del confondimento;
  • Modelli a variabili latenti in grado di definire strutture probabilistiche complesse e risolvere problemi quali il trattamento dei dati mancanti, dati multilivello e longitudinali, eterogeneità, suscettibilità genetica;
  • Modelli di scaling, quantificazione e scoring di items e scale di valutazione indiretta (sottostante) di salute percepita, qualità della vita, attitudine o performance;
  • Sviluppo di metodi per l'imputazione di dati mancanti in screening del genoma: applicazione a dati di associazione genetica di popolazione e famigliare;
  • Sviluppo e applicazione di metodi per l'analisi di dati di sequenziamento degli esoni in famiglie multiple (più casi affetti nella stessa famiglia);
 
 
Operazione Trasparenza Realizzato con il CMS Ariadne Content Manager da Ariadne

Torna all'inizio